Innovativa Gran Canaria; conclude la prima edizione del Factoría de Innovación, un programma di tutoraggio personale rivolto alle PMI nell’isola che li aiuterà a migliorare i loro risultati

Gran Canaria Innovadora

Alla cerimonia di chiusura tenutasi a INFECAR abbiamo presentato i risultati di esperienza, con 3.000 ore di consulenza, mentoring e 1600 che coinvolgono 16 esperti in diversi settori della gestione aziendale.

L’Innovation Factory Gran Canaria (IDF) ha tenuto l’ultima seduta di questa prima edizione del programma. Durante i dodici mesi, gli esperti di gestione aziendale hanno offerto consulenza gratuita per le piccole e medie imprese nell’isola al fine di attuare l’innovazione nei processi e, quindi, diventare più competitivi e migliorare i risultati.

Le grandezze del progetto evidenziano l’implicazione che hanno dimostrato grandi canarini piccoli imprenditori. Più di 200 i liberi professionisti e titolari di microimprese hanno partecipato in 18 sessioni di gruppo e 50 workshop specifici che sono state tenute in tutta la geografia dell’isola. Uno degli obiettivi della FDI è stato quello di raggiungere il maggior numero possibile di imprenditori, così gli incontri si sono trasferiti da Mogan a guidare, a Arucas, San Mateo, Las Palmas, Telde o Arguineguín, per citarne solo alcuni dei comuni in cui è stato.

Quasi 3.000 ore di consulenza. Più di 1.500 ore di tutoraggio personale. 16 settembre consulenti ed esperti. Un totale di 800 partecipanti. E ‘quindi una iniziativa che è riuscita a trasmettere l’importanza dell’innovazione nel settore. Inoltre, i partecipanti ha subito un sondaggio sulla soddisfazione e la valutazione è stata di 3,5 punti su 4. A questo si aggiunge la diffusione e l’impatto che ha avuto nei media, con azioni di sostegno piccoli imprenditori di far conoscere ai loro progetti professionali.

Alla cerimonia di chiusura tenutasi a palazzo Incubare INFECAR Erano presenti il ​​direttore dei progetti FESR della Scuola di Industrial Organization (EOI), Pablo Velasco; il direttore della Società di Promozione Economica della Gran Canaria, Jimena Delgado; e un folto gruppo di partecipanti al progetto, sia i datori di lavoro e dei consulenti e insegnanti, che hanno potuto partecipare i discorsi del fondatore di E-Waste Canarie, David Bustabad, imprenditore canarino che ha lanciato il primo impianto di trattamento dei rifiuti elettrici in Europa offre una decontaminazione di rifiuti altamente pericolosi, che ha anche un impegno sociale per l’integrazione delle persone con disabilità.

Anche alcuni imprenditori hanno condiviso il loro successo e hanno partecipato alla consegna dei diplomi dopo il passaggio attraverso gli IDE.

Qui ci sono le foto di gruppo finale. Grazie a tutti e arrivederci.

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.Cookies info

ACEPTAR
Aviso de cookies